Our Blog

ALLENAMENTO FUNZIONALE E CORSA

ALLENAMENTO FUNZIONALE E CORSA

Il Functional Training o Allenamento Funzionale, oggi giorno è un termine che viene utilizzato "ad ampio spettro", è un contenitore, dentro il quale tutti mettono tutto.

Mi chiamo Francesco Rigoli , sono un docente di Allenamento Funzionale e Kettlebell Training per la Functional Training School di Guido Bruscia, oltre che un atleta di Ghiri Sport (Kettlebell Lifting).

Ne ho sentite davvero tante di definizioni:

- L'allenamento funzionale è l'allenamento che migliora la vita quotidiana! Manca un parametro scientifico! Vita quotidiana di chi? Un atleta? Un sedentario? L'allenamento specifico per una persona esiste da sempre, si chiama personal training e non è detto che sia funzionale.

- L'allenamento funzionale è l'allenamento che funziona! Questa non la commento neanche.

- L'allenamento funzionale è l'allenamento con attrezzi strani, anzi, più strani sono più l'allenamento è funzionale! Non è l'attrezzo che rende funzionale l'allenamento.

- Ed altre sempre più fantasiose.

In realtà la questione è molto più semplice. Ai nostri corsi per istruttori definiamo il concetto di Allenamento Funzionale così:

Partiamo da quello che è il significato della parola Funzionale e cioè: Aggettivo che indica la rispondenza alla funzione (uso o scopo) cui qualcosa o qualcuno sono destinati. Appare chiaro a questo punto, che l'Allenamento Funzionale sarà quell'allenamento relativo alla funzione per cui un muscolo, o meglio, una catena cinematica esiste e si è evoluta in un certo modo.

Il nostro apparato locomotore ha fatto delle scelte, capire il perchè di queste scelte e quindi il motivo per cui l'evoluzione ci ha portato ad essere come siamo, è la chiave per sviluppare allenamenti che siano compatibili con la nostra fisiologia, indipendentemente dalla nostra vita quotidiana o dallo sport che pratichiamo.

Parlando di sport prestativi però, possiamo identificare alcune caratteristiche distintive che rendono compatibile la richiesta di movimento e la funzionalità delle catene cinematiche, indipendentemente dalle differenze tecniche.

Prendete il basket, il sollevamento pesi, le arti marziali e troverete:

- Catena estensoria dell'anca: Propulsione;
- Core: Stabilizzazione;
- Cingolo Scapolo-omerale: Trasduttore di Forze.

Ecco che le catene cinematiche ci rivelano in quale modo dobbiamo allenarle per far si che l'allenamento sia completo e compatibile con la nostra fisiologia.

I motivi per cui l'allenamento funzionale si sposa alla perfezione con la corsa o il trail running sono molteplici:

1) L'allenamento funzionale darà come primo beneficio sul corpo di un atleta di endurance la riduzione e/o la risoluzione dell'infortunio e dei dolori. Statisticamente, ma anche secondo la nostra esperienza, dolori ed infortuni sono causati da sovrautilizzo con carenze su determinati anelli delle catene cinematiche. Cioè vuol dire, per fare solo un esempio, che se avete il medio gluteo debole, non stabilizzerà adeguatamente il femore causando traslazioni sul piano frontale del ginocchio, con il sovrautilizzo, si manifesterà prima il dolore, poi andando avanti nel sovrautilizzo, un infortunio. In quest'ottica, l'allenamento funzionale diviene essenziale per evitare quei dolori e quegli infortuni che sono tipici anche della iper-specializzazione, la quale porta a non colmare mai le lacune motorie e funzionali, ma anzi le amplifica.

2) Per quanto la corsa sia un'espressione di "Propulsione" della catena estensoria dell'anca, nel podismo, nella corsa in genere, viene allenata prioritariamente su determinati ROM (Range Of Motion, massima capacità di movimento di un'articolazione), quelli specifici del passo che si utilizza in gara, e con impulsi che stimolano quasi nella totalità le fibre rosse. L'allenamento funzionale vi permetterà di lavorare su ampi ROM in modo da sviluppare e/o mantenere la mobilità articolare ed andrà a lavorare anche su fibre diverse, quelle bianche e quelle intermedie, in modo da avere anche adattamenti qualitativamente migliori sulle strutture tendinee e legamentose.

3) Come abbiamo visto, dobbiamo allenare le catene cinematiche per quella che è la loro funzione, quindi, l'allenamento funzionale colmerà la mancanza di lavoro sul cingolo scapolo-omerale, che nella corsa non viene praticamente allenato ed andrà a rinforzare il core.

4) L'allenamento funzionale migliorerà la vostra postura! Devo aggiungere altro?

5) L'allenamento funzionale vi permetterà di lavorare in modo multiplanare. La corsa è un gesto ciclico sul piano sagittale, compensate questa caratteristica se non volete farvi male, prima o poi.

6) L'allenamento funzionale migliorerà la vostra propriocettività. Buona propriocezione si traduce in riduzione d'infortunio alla tibio-tarsica e alle strutture correlate.

7) Quando vi sarete allenati in modo funzionale, dopo aver notato questi miglioramenti che non saranno solo evidenti in gara ma anche nella vita quotidiana, noterete che la vostra performance sarà migliore. Non potevo dirvelo subito, per me è importante la performance ma lo è ancora di più la salute dell'atleta.

Adesso, vediamo perchè pure io pratico Trail Runninng e Mud Run (Obstacle Race).

Questi tipi di corse e gare, considerati i percorsi ed i terreni, offrono maggiore possibilità di movimento funzionale.

Le salite, anche molto ripide, che non necessariamente devono essere affrontate a corsa, permettono di lavorare la coxo-femorale su ROM maggiori e quindi anche di stimolare gluteo e ischiocrurali in modo maggiore.

Percorsi e terreni accidentati chiedono al sistema nervoso maggiore impegno, sia perchè i piedi non appoggeranno mai su una superficie identica a quella precedente, quindi un continuo lavoro propriocettivo, sia perchè è richiesto di decidere a volte in una frazione di secondo dove e come appoggiare i piedi.

Capita di doversi abbassare, saltare avanti, lateralmente, correre in diagonale, scendere, salire... molti tipi di movimento, che si traducono in lavoro più completo sulle catene cinematiche e lavori diversi su diversi tipi di contrazioni.

Per non parlare delle Mud Run (OCR) che per esperienza, veri e propri percorsi funzionali, tranne se vogliamo per il cingolo scapolo-omerale che non viene quasi mai coinvolto.

Il vero Allenamento Funzionale può cambiarvi la vita, siate furbi, dedicate un paio di sedute alla settimana a questo tipo di lavoro e vedrete i risultati prima di subito!

Francesco Rigoli



No Responses

Leave a Reply