Our Blog

TRAIL AUTOGESTITI UN VIAGGIO SENZA CONFINI

Trail Autogestiti

Dopo un brillante lavoro di squadra svolto nel 2018, dove il team, grazie all’impegno dei propri Soci, è riuscito a correre ben 98 Trail Autogestiti nel corso dell’anno.

Complice l’egregio lavoro di squadra nell’utilizzo dei social, come mezzo di diffusione dell’iniziative, il 2019 ha visto crescere esponenzialmente gli eventi da noi proposti ed il numero di trail runner che si sono divertiti nei boschi insieme a noi.

Ci voleva qualcosa di nuovo! Non potevamo, visto l’aumento delle richieste, pensare di fare dei trail autogestiti solo nelle nostre zone, o sempre nei soliti posti!

Non che fossero pochi. Ma abbiamo una Regione intera da sfruttare e quindi ci è venuta in mente l’idea di un progetto, che ci portasse a correre almeno un trail autogestito in ogni Provincia della Toscana.

Partiamo ovviamente dalle nostre Colline Livornesi, dove spaziamo in lungo e largo ormai a piacimento, tra i Comuni di Livorno, Collesalvetti, Rosignano M.o, nelle Foreste della Macchia della Magona a Cecina, nei divertenti single track del Promontorio di Piombino e sul Monte Calvi a Suvereto.

Sul nostro territorio, oltre ai 4 Capisquadra già presenti, Paolo Iavagnilio, Riccardo Ageno, Salvatore Bruno e Paolo Stevanin, si sono aggiunti i nuovi Capisquadra, Alessio Cecconi, Gaspare Adragna Francesco Baldi, che hanno incrementato a dismisura gli eventi, sia lunghi che brevi.

Ormai adottati dai Monti Pisani, vi abbiamo spaziato in lungo e largo. Dal Monte Faeta allo Spuntone di Santallago, dal Monte Serra ai sentieri devastati dall’incendio ed in ricrescita, per finire con il divertentissimo comprensorio del Monte Penna, ad ovest del complesso.

I territori di Pisa, han visto, con l’ingresso nel Direttivo di Gabriele Ianett, un crescere di eventi, che ha pian piano visto consolidarsi il gruppo di trailer pisani.

Lucca oltre alle garanzie dei territori della Garfagnana, delle Apuane, il Monte Matanna, il Monte Piglione, il nostro affezionatissimo Monte Palodina (che era e rimane un must dei nostri trail), abbiamo scoperto l’Altopiano delle Pizzorne, grazie anche al lavoro d’esplorazione del nuovo Caposquadra Lucchese (anche se adottato) Alberto De Martino.

Come il gruppo pisano, quello lucchese sta crescendo molto e nel 2020 siam certi, che il fascino di questi territori, invoglierà sempre più persone ad unirsi a noi! 

Andiamo al resto delle Province. Le più lontane. Massa: beh, Massa non è stata complicatissima come logistica. Non lo è stato perchè per noi, è come una “terra di mezzo”, che fa da collante tra il gruppo spezzino e quello lucchese.

Il gruppo spezzino, sapientemente guidato da Alessandro Tonelli e dalla sua vice Caterina Pagano, ha proposto molti trail in Provincia di Massa (oltre che su La Spezia), soprattutto nella Lunigiana, mente il gruppo livornese si è recato nella Provincia del Marmo, sfidando lo “squalo delle apuane”, il Monte Sagro ed anche il Monte Tambura.

Pistoia ad oggi è una di quelle mete non troppo lontane, ma neanche tanto vicine. Su Pistoia si potrebbero fare molti trail autogestiti vista la presenza della Svizzera Pesciatina e dell’Appennino. Noi quest’anno ci siamo goduti due bellissimi giri a Pescia ed a Maresca, sotto al Monte Gennaio.

Le altre cinque Province sono, purtroppo, le più difficili da raggiungere. Ogni Provincia ci costringe ad una sveglia molto mattiniera o addirittura al pernottamento. Ma siamo riusciti a correre in ognuna di esse.

Bello il trail sul Montalbano in provincia di Prato, spettacolari le due uscite a Badia di Moscheta in Provincia di Firenze, sulla traccia al contrario del Mugello Trail.

Una mattina abbiamo visto le bellezze delle Bandite di Scarlino, in provincia di Grosseto e ci siamo dovuti accontentare di pernottare e poi correre nelle ultime due Province: Arezzo ci ha visti correre sotto alle pendici del Monte Falterona, mentre per Siena abbiamo scelto i bellissimi
castagneti del Monte Amiata.

Oltre a tutti questi eventi, come detto precedentemente, La Spezia è diventata ormai sede survival a tutti gli effetti: i nostri due Caposquadra spaziano in lungo e largo tra parco delle 5 Terre e Parco di Montemarcello, proponendo ogni mese giri nuovi, pieni di scale e disagio.

Alcuni dati: abbiamo concluso l’anno con 111 Trail Autogestiti, 2072,5 Km e 104200 D+

Abbiamo concluso il 2019 con 80 Soci, più di 80 Ospiti hanno condiviso con noi l’esperienza del trail running e l’egregio lavoro svolto da tutto il team, ha visto riconfermare ad inizio 2020, la posizione sociale di 80 Soci. Tanta roba!

Ringraziamo tutto il Direttivo Survival Trail Runners ASD, Carlo Facheris, Cristina Montagnani, Luca Cavazzuti e Matteo De Fusco. Ringraziamo tutti i nostri Soci, che ci sostengono e rendono uniche le nostre scorribande con la propria allegria. Ringraziamo i nostri Sponsor Piccolo Birrificio Clandestino e Podoskills Piede & Postura!



2 Responses

Leave a Reply